Game of Thrones – Recensione 7×03

Ed eccoci al terzo episodio denso di avvenimenti e di ritorni di personaggi alle proprie terre d’origine.

 

Ma cominciamo dall’incontro più atteso forse dell’intera stagione.

SPOILER ALERT!!! Proseguite la lettura solo se avete visto il terzo episodio della settima stagione di Game of Thrones.

Ghiaccio e Fuoco

In questo episodio verrà dato risalto all’incontro tra Daenerys Targaryen e Jon Snow, uno tra gli incontri più attesi fin dalla scorsa stagione, quando si scoprirono le origini di Jon.

L’inizio è molto comico a mio dire: viene annunciata come Daenerys della casa Targaryen, “Nata dalla tempesta”, la prima del suo nome, regina degli Andali, dei Rhoynar e dei Primi Uomini, signora dei Sette Regni, protettrice del Regno, principessa di Roccia del Drago, khaleesi del Grande Mare d’Erba, “la Non-bruciata”, “Madre dei Draghi”, regina di Meereen, “Distruttrice di catene”, il buon Jon viene annunciato invece come Jon Snow di Grande Inverno, Re del Nord.

Silenzio imbarazzato.

L’incontro ha molte sfaccettature ma soprattutto molte chiavi di lettura, prima tra tutte il voler prevaricare tutto e tutti da parte di Daenerys, che dimostra il suo essere ancora insicura nonostante tutte le esperienze vissute e le molte vittorie.

Da parte del buon Jon v’è solo la volontà di salvare le vite degli uomini del nord che l’hanno eletto a proprio re e le vite di tutto il continente occidentale, ma nonostante cerchi più e più volte di spiegarlo alla nostra Targaryen preferita, questa non trova null’altro da dire che: “Inginocchiati al mio cospetto“.

Quindi l’incontro inizialmente si ferma ad un impasse, ma non tutto è perduto: l’aiuto del buon Tyrion che farà da tramite tra le due teste dure, risolverà la situazione e troverà una soluzione accomodante ad entrambi.

Piccola storia di un brevissimo assedio

Accontentati i due principini amati dal pubblico ci spostiamo a Castel Granito, dove gli Immacolati sono alle prese con un mini assedio per prendere quello che Daenerys, Tyrion e compagnia bella ritengono un punto cruciale per dare scacco ai Lannister di Approdo del Re.

Purtroppo i Lannister, avendo predetto la loro mossa, avevano svuotato il castello di uomini e provviste in vista dell’attacco, quindi l’eventuale assedio per la tenuta del castello appena conquistato sarebbe molto difficile e quasi sicuramente porterebbe a una sconfitta.

Alto Giardino: caduta di una cospiratrice

Il grosso dell’esercito Lannister è stato deviato da Castel Granito verso Alto Giardino per spodestare i Tyrell per vendetta contro Lady Olenna e prendere controllo delle loro casse, visto che i Lannister ormai sono al verde grazie allo sperpero di re Robert Baratheon.

Olenna, essendo una donna assennata, conferma la propria resa a Jamie Lannister, evitando continuare gli inutili scontri dato che gli abitanti di Alto Giardino non sono guerrieri come i Lannister, e gli confessa tutti i propri misfatti, compreso l’avvelenamento di Joffrey, dicendogli: “Voglio che Cersei lo sappia”.

La scena termina con Jamie che versa del veleno in una coppa di vino per Lady Olenna e lei, consapevole di ciò, la beve, alla salute di Cersei.


Incontri ravvicinati del terzo tipo

Finalmente buone notizie in casa StarkSansa “Mai Una Gioia” riabbraccia il fratello Bran “Mad Crow” finalmente tornato a casa dopo ben 6 stagioni!

Dite la verità che una lacrimuccia vi è scesa.

La Giustizia della Regina

Dite la verità, vi siete chiesti a cosa si riferisse il titolo, ed ecco che vi accontento!

Nella scorsa puntata Euron Greyjoy aveva catturato, oltre a Yara, anche Ellaria Sand e la figlia prediletta.

In questa puntata le ritroviamo incatenate nelle segrete di Approdo del Re con Cersei che illustra la loro fine.

Volete sapere qual’è?

Be Cersei ci sorprenderà con un bacio saffico con la figlia di Ellaria, salvo poi scoprire che aveva spalmato sulle sue labbra lo stesso veleno usato per uccidere sua figlia Myrcella (vi ricorda nulla questa scena?).

Dopo aver bevuto l’antidoto e quindi aver svelato il suo intento ad una terrorizzata Ellaria le rivela che non la ucciderà, ma la lascerà a guardare il cadavere di sua figlia marcire lì nelle segrete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *