Batman The Enemy Within : “The Enigma” – Recensione

Dopo il successo della stagione precedente, uscita sul mercato esattamente un anno fa, era praticamente scontato che Telltale avrebbe ripreso in mano la licenza di Batman per narrare altre avventure in quel di Gotham, con la classica struttura episodica della software house californiana. Riusciranno a superarsi anche questa volta?

 

Dopo una breve introduzione in cui il nostro protagonista ci narra in prima persona gli eventi della stagione precedente, veniamo subito catapultati nel bel mezzo dell’azione, esattamente come nel capitolo precedente, con una bella scazzottata con l’Enigmista che mette subito in mostra alcuni dei progressi fatti dal team di sviluppo. L’uso dei Quick Time Events, che è preceduto da una fase di ricognizione che avevamo già visto nel predecessore, è molto più ritmato e coinvolgente, complice anche il balzo tecnico compiuto dall’audio, molto più realistico e d’impatto rispetto al passato durante i combattimenti corpo a corpo, insieme a delle coreografie ben congegnate e spettacolari.

Anche durante il combattimento saremo costretti a prendere delle decisioni che influenzeranno il mondo circostanze e, da ciò che abbiamo avuto modo di vedere da questo episodio, sembra che le nostre scelte avranno un impatto sul mondo di gioco molto più marcato rispetto al passato. Ritorna anche questa volta la possibilità di scegliere se affrontare determinate situazioni come Batman o come Bruce Wayne, anche se è ancora impossibile valutare l’impatto che tali scelte avranno sulla storia. Interessante notare come il gioco rispetto al passato non solo ci farà notare quando qualche personaggio si ricorderà delle nostre azioni, ma anche quando la nostra relazione con essi  arriva a un punto di svolta, dandoci la possibilità di vederne il resoconto a fine episodio nel menù di gioco insieme alle nostre scelte.

Nonostante i molti ritorni (fra cui spicca l’attesissimo John Doe , aka Joker) e i villain futuri (di cui ci viene dato un assaggio nel tesissimo finale dell’episodio) l’antagonista principale di questo episodio è un Enigmista già ben noto a Gotham City, che ritorna a prendersi ciò che gli apparteneva dopo diversi anni di assenza dalla città. La presenza di un villain come l’Enigmista apre degli scenari molto interessanti per avventure punta e clicca come questa, con indovinelli (sempre molto semplici purtroppo) e enigmi ambientali da risolvere che avremmo preferito vedere in modo più massiccio e complesso.

Nella trama il peso del primo episodio si sente sin da subito (se non lo avete giocato non temete, prima di iniziare potrete scegliere se usare le scelte di “default” o “simulare” un salvataggio con le vostre scelte) e influenza in maniera diretta la storia di questa nuova avventura del Cavaliere Oscuro. Nonostante “The Enigma” serva solo da introduzione, la trama ha già degli sviluppi interessanti e dei colpi di scena spiazzanti, anche per i fan del Crociato di Gotham, in quanto ancora una volta a Telltale è stata data piena libertà creativa sui personaggi, senza dover per forza attenersi a cicli narrativi già visti, optando per uno originale.

Dal punto di vista tecnico non si notano miglioramenti dal punto di vista grafico, se non una maggiore pulizia grafica e fluidità rispetto al precedente, invece è veramente significativo l’impatto della colonna sonore, lievemente migliorata rispetto alla prima stagione eppure di grande impatto nell’accompagnare le situazioni concitate.

Il definitiva il gioco compie sicuramente dei passi avanti rispetto al precedente pur non rivoluzionandone la formula, proponendo una nuova e interessante storia fin dalla prime battute. Un acquisto obbligato per i fan di Batman e gli amanti delle avventure Telltale, decisamente da considerare per chi vuole avvicinarsi al genere o al celebre personaggio DC sotto una luce diversa. Ci riserviamo comunque il giudizio finale per il quinto e ultimo episodio.

VOTO EPISODIO : 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *