ǝuoısuǝɔǝɹ – sƃuıɥʇ ɹǝƃuɐɹʇs

Venerdì 27 Ottobre alle 9 in punto è stata internazionalmente messa a disposizione su Netflix la seconda stagione di Stranger Things. Persone in tutto il mondo di tutte le età si sono lanciate sul divano ed hanno visto tutto d’un fiato questa nuova stagione.

Stranger Things, come tutti sanno, è la serie più premiata di Netflix per diversi motivi: il fattore nostalgia e l’ottima trama l’hanno resa estremamente celebre, e per questa nuova stagione Netflix ha giocato bene le sue carte per divulgarla (facendo uscire un mese prima un gioco interamente gratuito in stile anni ’80) regalandoci anche degli extra (provate a chiamare il 3482321492 e vedete cosa succede). Inoltre viene considerata la serie di binge watching per eccellenza (17 episodi in meno di 15 ore ininterrotte, voglio un premio); si sa che Netflix ha un talento nel fare marketing.

Voi l’avete binge watchata? Noi sì, e siamo pronti a darvi un nostro parere, quindi leggete questa nostra recensione completamente spoiler free!

Il successo
Sono una di quelle poche persone che si è leggermente annoiata guardando la prima stagione di ST, e un po’ me ne vergogno. Insomma, era carina ma non capivo tutto il suo successo, dovuto a parere mio solo al fattore nostalgia con una trama tutto sommato non molto originale e degli attori fantastici.

Quando l’hanno rinnovata per una seconda stagione sono rimasto del tipo “o la va o la spacca”, perché sapevo che o l’avrebbero completamente rovinata col fan service o sarebbe stata fantastica. Ne è uscito un capolavoro.

Se la prima si basava su riferimenti a film classici degli anni ottanta che attiravano molto tutti coloro che sono cresciuti con tali film, la seconda ci presenta una trama molto più interessante con diverse sfaccettature.

Trama
È Halloween, ed è passato quasi un anno dagli eventi della prima stagione. Tutto l’accaduto della prima stagione è un segreto e nessuno ne è al corrente se non i protagonisti.

Will, vedendo avvicinarsi la data di anniversario dell’accaduto, inizia ad avere sempre più ricorrenti visioni del mondo invertito (i cosiddetti “ricordi del presente”) sempre più ricorrenti e violente, dove è sempre presente un mostro gigante.

Hopper nasconde un segreto che se viene scoperto potrebbe costargli la vita.

Nel frattempo un certo scienziato cerca di capire cos’è realmente successo a Hawkins per rivelare la verità al mondo poiché crede sia tutto una cospirazione.

Apertamente ispirato a It
Che tra i tanti capolavori a cui si ispira ci sia It di Stephen King non è affatto una novità, anzi tra tutti è forse quello su cui la serie si basa di più insieme a ET: lo si può comprendere osservando la fonte dei caratteri del titolo o gli stessi protagonisti che molto ricordano la banda dei Perdenti (anche se per questo si sono basati anche sui Goonies).

In questa seconda stagione si aggiungono due nuovi personaggi principali usciti direttamente dal romanzo horror di It: Max e Billy Hargrove.

Max, interpretata da Sadie Sink, è chiaramente basata su Beverly Marsh: rossa, con un comportamento che i più tradizionalisti la definirebbero “maschiaccia” e con conflitti famigliari. Non viene molto accettata dal gruppo, ma si rivela molto importante, volendo essere la “zoomer” del gruppo.

Billy, interpretato da Dacre Montgomery, si basa su Henry Bowers. Un bullo mezzo pazzo, ricorda anche il padre di Beverly poiché è spesso violento con sua sorellastra Max e che sembra alzare le mani su di lei, volendo controllare la sua vita.

Così simili, ma così diverso allo stesso tempo

Per quanto i personaggi siano gli stessi e la storia sia di fatto una continuazione, è impossibile non notare un netto distacco dalla prima stagione, principalmente per alcuni fattori principali.

Jodie Byers, meravigliosamente interpretata da Winona Ryder (che tra l’altro questa settimana ha compiuto 46 anni, auguri Winona!), che nella prima stagione è una madre impazzita disposta a fare di tutto per suo figlio, in questa stagione dimostra di avere carattere.

Jim Hopper, interpretato da David Harbour, che nella prima stagione rappresentava la giustizia indomita, in questa stagione in alcune scene sembra quasi un personaggio cattivo (anche se con lo svolgersi della trama se ne capiranno i motivi).

Gli scienziati, nemici nella prima stagione, questa volta stanno dalla parte dei buoni.

Inoltre ha un ruolo particolarmente importante Barb, che nella prima stagione era stata completamente dimenticata dal mondo (non mentire, lo sappiamo tutti che anche tu l’hai dimenticata).

Promesse compiute e incompiute

Diverse situazioni che erano state lasciate in sospeso nella fine della prima stagione sono state risolte.

Gli waffles di Hopper e i vermi vomitati da Will sono spiegati in questa seconda stagione, come anche la morte di Eleven (El per gli amici, Undici per gli italiani, Undi per gli amici italiani) ed altra questioni. Non preoccupatevi, al loro posto ci sono altre domande irrisolte che speriamo troveranno risposte nella prossima stagione.

Ciò che mi ha deluso sono le promesse non mantenute. Cose che ci hanno promesso all’inizio della seconda stagione ma che poi non sono veramente avvenute o sono state approfondite in maniera fin troppo superficiale (per esempio la prima scena del primo episodio che assume un ruolo quasi inesistente nel corso della stagione). Speriamo che nella prossima stagione ci vengano date queste cose che ci erano state promesse ma che alla fine non ci hanno dato.

Oltre la serie televisiva

Inutile dire che l’universo di Stranger Things va molto oltre la serie televisiva.

Come già accennato prima, hanno fatto uscire uno spara-tutto anni ottanta del NES, che si è rivelato presto un’iniziativa ingegnosa di grande successo.

Insieme alla seconda stagione è uscita una mini-serie intitolata “Stranger Things Universe” con varie interviste agli attori e ai produttori.

#ImWithBarb, di notevole successo dato che sembrava essere stata completamente dimenticata, ha intasato per mesi le nostre pagine di Facebook e Twitter.

Potete telefonare al numero sopra citato per parlare con Dustin e parlargli su WhatsApp! E il tutto gratis!

Fine?

No. Una terza stagione è già assicurata e si sta già pensando ad una quarta, l’enorme successo della nuova stagione ci dà la conferma (poche volte internet è stata così monopolizzata da una serie).

E voi? Che ve ne pare? Chi è il tuo personaggio preferito? Scherzo, lo sappiamo che tutti amano solamente Dustin (Nancy approves this!). Fateci sapere cosa ne pensate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *