Volarium – Volo nella Firenze dell ‘500!

IL FUTURO IRROMPE A CINECITTA’ WORLD PER I 500 ANNI DI LEONARDO:
ARRIVA VOLARIUM – IL CINEMA VOLANTE

Dal 18 Maggio, in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da
Vinci, Cinecittà World, il parco divertimenti del Cinema e della TV di Roma, celebra il genio inaugurando la più innovativa attrazione esistente nel settore in Italia: “Volarium – Il cinema volante”.
“Volarium è un flying theatre, ovvero un grande simulatore dinamico ricco di effetti speciali che farà volare i visitatori, sospesi ad oltre 10 metri di altezza, sulle opere di Leonardo da Vinci e sulla Firenze del ‘500” – racconta l’Amministratore Delegato, Stefano Cigarini. “L’attrazione-prosegue l’AD-è il risultato di un progetto globale che coinvolge un pool di imprese italiane (Cinecittà World, Red Raion per il preshow), tedesche (Simtec, che ha firmato tra l’altro le installazioni multimediali del nuovo terminal di Fiumicino) e americane. Un’attrazione tecnologica che conta pochi esemplari al mondo”.

Il viaggio degli ospiti comincia a terra, all’interno di un super computer.
Siamo al cospetto dell’Intelligenza Artificiale più avanzata che ci guida tra i
segreti degli effetti speciali del cinema: è D.I.O., il Digital Intelligence Officer.

Un ascensore futuristico ci solleva fino al livello del cinema, una piattaforma elettro-idraulica (Motion Platform) che svetta nel grande teatro. Di fronte a noi l’immenso schermo concavo da 25 metri (180° orizzontali, 110° verticali) con proiezioni in 4K che ci avvolge e immerge letteralmente nella scena.

Da qui la sensazione di volare, grazie ai 6 assi di movimento (DOF) e ai ricchi effetti speciali (aria, acqua, odori, vibrazioni…).
Al cinema lo spettatore è fermo in poltrona, mentre la scena intorno a lui si
muove. Con Volarium si supera questa sensazione, perché lo spettatore
vola e si muove seguendo esattamente il punto di vista della telecamera
(POV).
Con Volarium, a Cinecittà World, l’ospite entra letteralmente nel film!

Spider-Man: Far From Home – Analisi Trailer

Il nuovo trailer di Spider-Man: Far From Home è stato rilasciato da poche ore ed è pieno di molti dettagli!

—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—

Timeline

Abbiamo la conferma che il film sarà ambientato dopo il termine degli eventi di Avengers: Endgame.

QUI e QUI le nostre recensioni.

Mysterio

Scopriamo che il Mysterio di Far From Home proviene da un universo alternativo e sembra essere una versione buona del nemico classico del nostro amichevole arrampicamuri.

Dal trailer si evince che con lo schiocco di dita, Thanos ha creato una frattura nel tessuto del Multiverso.

Ebbene sì signore e signori, con Spider-Man: Far From Home viene introdotto il concetto di multiverso, e io spero vivamente che, vista la recente acquisizione della Fox da parte di Disney, il tutto si concluda con questo:

Le SECRET WARS! Per chi non sapesse cosa sono o abbia la memoria un po’ corta vada pure a leggere qui.

Le cose rilevanti da analizzare non sono molte, quindi vi lasciamo al trailer!

Avengers: Endgame – RECENSIONE

La fine è parte del viaggio.

Ci siamo. La fine di questo arco narrativo, lungo 11 anni e 22 film, è arrivata.

Nonostante Spider-Man: Far From Home, in uscita l’11 luglio nelle sale italiane, sia il film che effettivamente chiude la Fase Tre del Marvel Cinematic Universe possiamo considerare Endgame la conclusione di un ciclo quasi perfetto che indubbiamente ha stabilito nuovi livelli di narrativa nella storia del cinema.

RECENSIONE – Spoiler Free

Il film inizia subito dopo lo schiocco di dita di Thanos: metà degli esseri viventi dell’universo è stata cancellata dall’esistenza e vediamo gli eroi sopravvissuti che cercano di trovare un modo per salvare tutti quelli che sono stati cancellati dal Titano Folle.

Per non farvi spoiler non posso scendere di più nei dettagli, ma posso assicurarvi che gli sceneggiatori sono riusciti ad ordire una trama che, almeno per quello che riguarda il sottoscritto, è impossibile da indovinare, anche solo lontanamente.

Le scene viste nei trailer sono tutte presenti nel film, soprattutto nella prima ora.

Prima ora che serve a raccontarci cosa succede ai sopravvissuti alla Guerra dell’Infinito e che si svolge senza grandi scene d’azione ma con molti dialoghi e colpi di scena, un po’ lenta forse però già nella seconda ora il ritmo accelera: un crescendo fino ad arrivare all’ultima parte del film dove esplode l’azione con la A maiuscola!

Vi sono molte scene che celebrano i momenti topici dei precedenti film sugli eroi più grandi della Terra, in mezzo alle quali la tensione viene spezzata da gag ben piazzate e non troppo invadenti. Ovviamente qualcuno morirà e non è detto che sia chi pensate, io non me l’aspettavo, ma devo comunque dire che è stata una morte degna e gloriosa.

CONCLUSIONI

In questo film una cosa è certa: i fratelli Anthony e Joe Russo hanno voluto concludere un arco narrativo composto di ben 22 (leggasi VENTIDUE) film, Endgame compreso, mettendo un punto fermo nella storia decennale del Marvel Cinematic Universe.

Assisteremo al passaggio di un testimone che è un simbolo di speranza per tutta l’umanità, con la consapevolezza che la vita va avanti nonostante le perdite subite.

Grazie per averci fatto sognare in questo viaggio lungo undici anni.

P.S.: L’unico spoiler che vi facciamo è sulle Post Credit Scene: non ce ne sono, nemmeno una. Ma vale la pena veder scorrere i titoli di coda per vedere il tributo alla formazione originale degli Avengers e agli interpreti degli stessi.

Game Of Thrones – S8 E2 – RECENSIONE

Il Trono di Spade è finalmente tornato dando inizio alla sua stagione finale. La seconda puntata di Game of Thrones è andata in onda questa notte, alle 3.15, su SKY Atlantic.

Il Trono di Spade 8×01 – IN BRICIOLE

Cos’è successo dunque nella prima puntata dell’ottava stagione? Ecco un veloce riassunto della puntata:

Jon e Daenerys sono giunti a Grande Inverno e com’era prevedibile, gli abitanti del Nord guardano ai due con sospetto. Molti non si fidano della nuova Regina ma soprattutto dell’aiuto dei Lannister.

Nel primo episodio abbiamo fatto il carico di emozioni dato che abbiamo visto anche la tanto attesa reunion tra Jon e i suoi fratelli, per primo Bran e poi con Arya. Intanto il povero Sam Tarly ha appena scoperto, per bocca di Daenerys che sia suo padre che suo fratello sono morti, poichè hanno rifiutato di inginocchiarsi a lei. Sam inoltre rivela a Jon la sua vera identità (per chi non lo ricordasse, egli è Aegon Targaryen figlio di Lyanna Stark e Rhaegar Targaryen, dunque legittimo erede al Trono di Spade). Nel finale dell’episodio Tormund e i Guardiani della Notte scoprono un preoccupante messaggio da parte degli Estranei e Jaime Lannister arriva a Grande Inverno dove trova ad attenderlo Bran.

Il Trono di Spade 8×02

Nel secondo episodio de Il Trono di Spade vediamo i nostri protagonisti prepararsi alla battaglia con l’esercito dei morti.

Come avevamo visto nel finale Jaime è arrivato a Grande Inverno Daenerys e Sansa stanno decidendo del suo destino. Inizialmente entrambe sono restie ad accoglierlo ma l’intervento di Brienne in favore di Jaime fa cambiare idea a Sansa, che decide di accettare il suo aiuto. Jaime porta brutte notizie e informa la Regina che Cersei intende muovere le flotte dei Greyjoy contro di lei e i suoi alleati. In cerca del supporto di Sansa, Daenerys cerca anche un punto d’incontro, ma proprio quando sembrano averlo trovato si scoprono su fronti diversi riguardo al destino del Nord una volta che il Trono di Spade sarà conquistato.

Nel frattempo, a Grande Inverno tornano anche TheonEddTormund e Beric informando i presenti dell’imminente arrivo degli Estranei. La strategia per affrontarli è quella di colpire il Re della Notte per destabilizzare l’armata: per portarlo allo scoperto useranno Bran come esca.

Il finale della puntata vede i nostri protagonisti affrontare la notte prima della battaglia con l’esercito di non morti. JonSamwell e Edd ricordano quando si sono incontrati. TyrionJaimeDavosBriennePodrick e Tormund bevono insieme. Jaime coglie l’occasione per dare il tanto meritato titolo di cavaliere a BrienneArya parla con il Mastino e poi incontra Gendry.

Infine Jon rivela il suo vero nome a Daenerys che si rende conto che Jon è l’effettivo erede al Trono ma poco dopo vengono interrotti dall’arrivo degli Estranei.

Disney reintegra James Gunn come regista di Guardiani della Galassia Vol. 3!

Mandatory Credit: Photo by Invision/AP/REX/Shutterstock (9126774fb) James Gunn World Premiere of “Thor: Ragnarok”, Los Angeles, USA – 10 Oct 2017

Disney ha deciso di reintegrare James Gunn come regista di Guardiani della galassia vol. 3, dopo il licenziamento avvenuto nei mesi scorsi a seguito delle vicende legate a dei vecchi tweet del regista.

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, ma stando a quanto riportato da Deadline, la decisione sarebbe stata ponderata per mesi a seguito dell’incontro tra Gunn e Alan Horn.

Il regista dei primi due Guardiani della galassia era stato licenziato a seguito del riemergere di alcuni tweet risalenti a diversi anni fa: la scelta di Disney di proteggere la propria immagine aveva chiaramente diviso in due l’opinione pubblica, con il cast dei film, guidato da Dave Bautista, a difendere a spada tratta Gunn.

Adesso la Disney ha deciso di credere alle parole di Gunn, che si era più volte scusato sia pubblicamente che privatamente, e di reintegrarlo come regista del terzo film sui Guardiani della Galassia, la cui produzione dovrebbe cominciare dopo che Gunn avrà finito di dirigere il film sulla Suicide Squad.

Che ne dite? Siete contenti del ritorno di Gunn alla direzione dei Guardiani della Galassia?

Fonte: Deadline

The Batman: Ben Affleck lascia il ruolo, film in arrivo nel 2021


Ben Affleck su Twitter fa gli auguri al regista Matt Reeves e contemporaneamente conferma che non interpreterà Bruce Wayne in The Batman, che la Warner Bros presenterà nell’estate del 2021. Rigirando la news che conferma la sua uscita dal progetto, Affleck mette un punto fermo sulla sua interpretazione o meno del Crociato Incappucciato.


Affleck ha avuto un ruolo nello sviluppo della storia (aveva scritto una sceneggiatura con il fumettista Geoff Johns), ma poi ha capito di non essere adatto alla nuova direzione che intende percorrere il regista e ha quindi deciso di mollare il costume del Pipistrello di Gotham, che ha indossato in due film: “Batman v Superman: Dawn of Justice” e “Justice League”, entrambi diretti da Zack Snyder.


The Batman sarà slegato dal DC Extended Universe, così come Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix, che vedremo a ottobre. Stando ad alcune voci, il film si concentrerebbe su un Batman più giovane, alle prese con alcuni nemici storici (con Josh Gad che ultimamente suggerisce di essere molto interessato al Pinguino, come anche al Gobbo di Notre Dame).

Chi potrebbe essere in lizza per interpretare il giovane Bruce Wayne?

Breaking Bad: svelato il cast del film!

È stata svelata una lista con i primi nomi di chi farà parte del cast del film su Breaking Bad!

La serie tv si concluse nel 2013 con un episodio finale che sembrava aver messo un punto finale alla storia, ma sembrerebbe che Vince Gilligan, creatore di Breaking Bad, abbia tutte le intenzioni di espandere l’universo dello serie.

Una lista con i nomi del cast è stata pubblicata nelle ultime ore e un cospicuo numero di vecchi protagonisti della serie ritornerà sullo schermo, tra cui: Bryan Cranston, Krysten Ritter, Jonathan Banks, Jesse Plemons, Charles Baker, Matt Jones, Robert Forster e molti altri.

Come in molti sapranno, alcuni di questi personaggi sono morti nel corso delle stagioni. Il primo esempio è proprio Walter White, interpretato da Cranston. Il loro ritorno significherebbe l’utilizzo di numerosi flashback che mostreranno in modo dettagliato le varie relazioni di Jesse con questi personaggi.

Il Gobbo di Notre Dame: arriva il live action!


Secondo DeadlineJosh Gad, che ha già recitato in un film Disney partecipando al live action de La Bella e la Bestia nei panni di Le Tont, sta prendendo in considerazione il ruolo del protagonista Quasimodo.

Il compito di scrivere la trama è stato invece dato a David Henry Hwang, vincitore del Tony Award, che lavorerà al film insieme a Stephen Schwartz e Alan Menken, per le musiche, che ha già lavorato per la Disney, in particolare per i film d’animazione tra cui Il Gobbo di Notre Dame.

La Disney ha affermato che ci troveremo davanti un cast eccezionale per dare di nuovo vita a uno dei classici d’animazione più amati dal pubblico mondiale e che in questi anni è diventato anche un musical di grande successo, sia all’estero che in Italia.

Che dite? Secondo noi Josh Gad potrebbe essere molto valido per la parte di Quasimodo!

PlayStation Now arriva in Italia!

Dopo il successo europeo, Sony rivela che PlayStation Now arriverà anche in Italia.

PlayStation Now è il servizio di giochi in abbonamento che permette di godere in streaming di oltre 600 giochi provenienti dal catalogo PlayStation 4, PlayStation 3 e PlayStation 2. È possibile giocare sia attraverso PS4, sia con PC Windows. Inoltre, alcuni giochi per PlayStation 4 e PlayStation 2 sono scaricabili sulla propria PS4 per giocarli offline con la risoluzione nativa.

Per ora non c’è una data di lancio precisa, si può comunque accedere a una beta pubblica, tramite il proprio account PS4. Sarà possibile provare il servizio, accedere al catalogo completo di titoli e fornire il proprio feedback al team di sviluppo all’inizio di febbraio. I giocatori italiani a partire da oggi potranno registrarsi sul sito dedicato alla beta per avere la possibilità di testare il servizio.

Cosa ne pensate di questo servizio? Lo proverete?

Ghostbusters 3 – A Leslie Jones non piace il sequel

Leslie Jones ha commentato la notizia secondo la quale Jason Reitman avrebbe diretto Ghostbusters 3, ignorando il remake del 2016 diretto da Paul Feig e che la vedeva protagonista insieme a Kate McKinnonKristen Wiig e Melissa McCarthy.

L’attrice la considera una mossa che farebbe il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump.

È offensivo. Come fottetevi. Come se non contassimo. È qualcosa che farebbe il presidente Trump, “Dobbiamo rifare ghostbusteeeeers, meglio se con uomini, sarà grande. Queste donne non sono ghostbusteeeeers” che insulto. Una mossa da stronzi. Non me ne frega nulla!!

Il nuovo film sarà ambientato nello stesso universo dei Ghostbusters di Peter Venkman, Ray Stantz, Egon Spengler e Winston Zeddemore in cui nel 1984 hanno sconfitto Gozer il Gozeriano e nel 1989 anche Vigo il Carpatico.

È stato anche confermato che Bill MurrayDan Aykroyd ed Ernie Hudson torneranno per il terzo film insieme al nuovo giovane cast.

Il film è atteso per l’Estate del 2020.