Spider-Man: Far From Home – Analisi Trailer

Il nuovo trailer di Spider-Man: Far From Home è stato rilasciato da poche ore ed è pieno di molti dettagli!

—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—
—ATTENZIONE SPOILER!—

Timeline

Abbiamo la conferma che il film sarà ambientato dopo il termine degli eventi di Avengers: Endgame.

QUI e QUI le nostre recensioni.

Mysterio

Scopriamo che il Mysterio di Far From Home proviene da un universo alternativo e sembra essere una versione buona del nemico classico del nostro amichevole arrampicamuri.

Dal trailer si evince che con lo schiocco di dita, Thanos ha creato una frattura nel tessuto del Multiverso.

Ebbene sì signore e signori, con Spider-Man: Far From Home viene introdotto il concetto di multiverso, e io spero vivamente che, vista la recente acquisizione della Fox da parte di Disney, il tutto si concluda con questo:

Le SECRET WARS! Per chi non sapesse cosa sono o abbia la memoria un po’ corta vada pure a leggere qui.

Le cose rilevanti da analizzare non sono molte, quindi vi lasciamo al trailer!

Avengers: Endgame – RECENSIONE

La fine è parte del viaggio.

Ci siamo. La fine di questo arco narrativo, lungo 11 anni e 22 film, è arrivata.

Nonostante Spider-Man: Far From Home, in uscita l’11 luglio nelle sale italiane, sia il film che effettivamente chiude la Fase Tre del Marvel Cinematic Universe possiamo considerare Endgame la conclusione di un ciclo quasi perfetto che indubbiamente ha stabilito nuovi livelli di narrativa nella storia del cinema.

RECENSIONE – Spoiler Free

Il film inizia subito dopo lo schiocco di dita di Thanos: metà degli esseri viventi dell’universo è stata cancellata dall’esistenza e vediamo gli eroi sopravvissuti che cercano di trovare un modo per salvare tutti quelli che sono stati cancellati dal Titano Folle.

Per non farvi spoiler non posso scendere di più nei dettagli, ma posso assicurarvi che gli sceneggiatori sono riusciti ad ordire una trama che, almeno per quello che riguarda il sottoscritto, è impossibile da indovinare, anche solo lontanamente.

Le scene viste nei trailer sono tutte presenti nel film, soprattutto nella prima ora.

Prima ora che serve a raccontarci cosa succede ai sopravvissuti alla Guerra dell’Infinito e che si svolge senza grandi scene d’azione ma con molti dialoghi e colpi di scena, un po’ lenta forse però già nella seconda ora il ritmo accelera: un crescendo fino ad arrivare all’ultima parte del film dove esplode l’azione con la A maiuscola!

Vi sono molte scene che celebrano i momenti topici dei precedenti film sugli eroi più grandi della Terra, in mezzo alle quali la tensione viene spezzata da gag ben piazzate e non troppo invadenti. Ovviamente qualcuno morirà e non è detto che sia chi pensate, io non me l’aspettavo, ma devo comunque dire che è stata una morte degna e gloriosa.

CONCLUSIONI

In questo film una cosa è certa: i fratelli Anthony e Joe Russo hanno voluto concludere un arco narrativo composto di ben 22 (leggasi VENTIDUE) film, Endgame compreso, mettendo un punto fermo nella storia decennale del Marvel Cinematic Universe.

Assisteremo al passaggio di un testimone che è un simbolo di speranza per tutta l’umanità, con la consapevolezza che la vita va avanti nonostante le perdite subite.

Grazie per averci fatto sognare in questo viaggio lungo undici anni.

P.S.: L’unico spoiler che vi facciamo è sulle Post Credit Scene: non ce ne sono, nemmeno una. Ma vale la pena veder scorrere i titoli di coda per vedere il tributo alla formazione originale degli Avengers e agli interpreti degli stessi.

Il film sulla Vedova Nera potrebbe essere il primo del MCU vietato ai minori!

Ai Marvel Studios è sempre stato criticato di “giocare in sicurezza” proponendo film con classificazione PG-13 (classificazione americana) mentre altre case produttrici, come FOX con il franchise degli X-Men e anche la DC, negli anni hanno proposto film vietati ai minori (Deadpool, Logan, Watchmen).

Potrebbe essere che, in effetti, la Marvel stia per entrare nel mondo dei più grandi con una delle sue prossime produzioni e sembra che sia proprio il film sulla Vedova Nera!

La super spia interpretata da Scarlett Johansson sta infatti per avere il suo personalissimo film nel 2020 ed è quindi possibile che con il background oscuro di Natasha Romanoff e le sue scene d’azione il film venga classificato Vietato ai minori.

Kevin Feige, presidente della Marvel, e Bob Iger, CEO Disney, hanno entrambi confermato che la questione film Vietato ai minori non è fuori discussione, nonostante sia comune pensare che la Disney produca solamente film per famiglie.

FONTE

Black Panther – RECENSIONE

Il 2018 per tutti i fan italiani dell’universo Marvel ha un’unica data impressa nella mente o evidenziata nel calendario: il 25 aprile. A partire da quel giorno le sale cinematografiche si riempiranno di spettatori ansiosi di vedere quello scontro sensazionale (e stracolmo di combattenti) che promette essere Avengers: Infinity War. Tuttavia, prima di poter ammirare nuovamente il celebre gruppo di eroi riunito, i Marvel Studios hanno deciso di iniziare l’anno portando sul grande schermo un supereroe che aveva già fatto il suo convincente debutto tra le fila di Tony Stark nel conflitto tra quest’ultimo e Captain America in Civil War (2016). Come per Spider-Man, presentatosi nel medesimo film rubando lo scudo a Steve Rogers per poi avere il suo capitolo standalone un anno più tardi, stessa sorte tocca a T’Challa, meglio conosciuto con il nome di Black Panther. Nel dedicare per la prima volta un’intera pellicola ad un personaggio di colore i Marvel Studios si dimostrano capaci di osare e abili nel cambiare approccio e stile a seconda del materiale che hanno tra le mani. Con quest’ultima realizzazione la resa finale non può considerarsi di certo esaltante, ma è comunque apprezzabile e in grado di non sfigurare al cospetto degli altri cinecomics dedicati ai cosiddetti “eroi minori” della Casa delle Idee.


Avanti, leggimi!

The Defenders – Recensione Stagione 1

Sin dal momento dell’annuncio la serie crossover sugli eroi urbani Marvel-Netflix è finita sotto la lente d’ingrandimento, destando curiosità e generando un enorme attesa nei fan. Riuscirà la serie a rispettare le alte aspettative?


Avanti, leggimi!